Come aprire un ristorante: le informazioni utili per lavorare nel settore

Come aprire un ristorante: le informazioni utili per lavorare nel settore

April 3, 2020 0 By Sylvia Allegri

È importante capire come aprire un ristorante prima di prendere la decisione definitiva. Ecco per te delle utili ed esaustive informazioni per gestire in modo appropriato la nuova attività 

Come aprire un ristorante: cosa devi sapere

Potresti aver già sentito pareri di amici o conoscenti ristoratori su come aprire un ristorante ma ti sembra id avere le idee ancora confuse. Innanzitutto, decidere di aprirsi al mercato della ristorazione senza alcuna esperienza richiede anche la conoscenza dei rischi che si corrono. Come ogni attività imprenditoriale è importante essere pronti agli imprevisti e sapere come arginarli. 

Noi che siamo il paese del buon cibo che tutto il mondo ci invidia, un ristorante è un’attività senz’altro redditizia. Ovviamente devi tener presenti tre importanti sforzi: personali, economici ma anche psicologici. Ebbene sì devi essere dotato di forza, determinazione passione per il settore della ristorazione. 

A questo devi aggiungere lo spirito imprenditoriale che serve per mantenere la tua attività, con un ricavo tale che ti consenta di proseguirla e di viverci. Dunque, occorre avere indicazioni sia pratiche che gestionali prima di decidere di aprire un ristorante. Solo dopo un’attenta valutazione della situazione generale ti sarà più semplice organizzare le varie fasi. 

La tipologia del ristorante da aprire 

Non tutti i ristoranti sono uguali: abbiamo quello cinese, giapponese, messicano, della cucina tipica del territorio, italiano. Quindi decidi tra ristorante italiano, specialità e straniero. Se ti stai chiedendo come fare devi occuparti di un’indagine di mercato per capire se la tua idea in quella zona funzionerà. 

Ecco ora le indicazioni amministrative e burocratiche su come aprire un ristorante: occorre iscriversi alla Camera di Commercio, comunicare al comune l’inizio attività e avere tutti i requisiti previsti dalla legge n.287/91. Devi avere un diploma di scuola alberghiera o aver un attestato di un corso professionale per la somministrazione degli alimenti, superato l’esame della Camera di Commercio o aver in precedenza esercitato attività come addetto alla somministrazione di bevande o alimenti, aver la maggiore età. Con l’iscrizione al REC prima del 4 luglio 2006 hai risolto ogni problema.

 Il gestore deve richiedere l’autorizzazione per la somministrazione di bevande e alimenti rilasciata dalla Asl. Il rispetto per la normativa per la prevenzione degli incendi e in materia di sicurezza indispensabile. 

Qualità: parola d’ordine su come aprire un ristorante

Ebbene sì se vuoi un’indicazione veritiera su come aprire un ristorante devi puntare sulla qualità. Oggi le persone attraverso internet sono continuamente informate sugli alimenti e cibo sano. È importante informare il cliente su cosa stai servendo scegliendo sempre prodotti di alta qualità.

 Devi puntare alla differenziazione perché, anche il tuo costo sarà più caro, sarai maggiormente apprezzato. Per avere notorietà, internet è un ottimo strumento da sfruttare: richiedi una recensione e vedrai che i tuoi clienti aumenteranno.

 Sei tu che devi prestare attenzione alla scelta dei fornitori valutando cosa ti stanno proponendo e poi un occhio di riguardo allo chef. Deve essere professionale, esperto e capace di rispondere anche alle richieste di coloro che soffrono di particolari allergie o intolleranze. Accompagna il cibo sempre ad un’ottima selezione di vini per soddisfare anche i palati più esigenti.