Come curare acne ? Un caso di studio del sito on line Q1Shop.it

Come curare acne ? Un caso di studio del sito on line Q1Shop.it

June 25, 2020 0 By Sylvia Allegri

“Come curare acne” è stato il mantra su cui Marketing, Laboratorio di Formulazione e Team Web hanno creato un caso di successo nelle vendite on line di Q1 International Srl.

L’Azienda, di provenienza dal settore del medicale, ha aggiunto alle sue esperienze lo sviluppo e produzione di prodotti di dermocosmesi finalizzati al trattamento delle tipiche problematiche della pelle.
Mossi i primi passi con due prodotti per cicatrici/rughe e per ipecromie (macchie della pelle), la Direzione Aziendale decide di affiancare all’usuale canale distributivo delle Farmacie un canale di vendita diretto ai consumatori attraverso il web.

Emerge quindi l’esigenza di affiancare ai prodotti esistenti una nuova offerta che risponda alle esigenze di un pubblico decisamente più ampio, più veloce e anagraficamente più giovane.

L’analisi del reparto Marketing si rivolge velocemente  verso una problematica molto diffusa nella popolazione giovanile e (come vedremo) non solo giovanile : guarire dall’acne.

La sfida viene raccolta dal Laboratorio di Formulazione che con dedizione analizza le possibilità di principi attivi e di tecnologia per rispondere a due esigenze :
– come curare l acne giovanile
– come curare l acne ormonale (o tardiva)

La soluzione adottata risulta pienamente vincente in quanto i due prodotti realizzati agiscono in potente sinergia nel contrastare non tanto le cause dell’insorgere dell’acne (cause difficilmenti identificabili in via esclusiva) ma quanto nel contrastare e invertire il processo di formazione del brufolo sulla pelle.
Un approccio pragmatico e diretto che consente di agire efficacemente sulla manifestazione del brufolo indipendentemente dalla causa originaria (per la quale al momento non sembrano essere disponibili efficaci soluzioni).

Nascono così i due prodotti Q-Acne Complex (crema multiattiva) e Q-Acne Detersion (sapone detergente dall’elevata capacità di rimuovere il seb in eccesso).

La palla torna al Marketing che riesce ad ulteriormente valorizzare il risultato di ricerca formulativa unendo i due prodotti in un Kit per curare acne.

Il detergente infatti consente di rimuovere efficacemente il sebo dalla pelle (ndr ottimo anche per pelli grase anche senza brufoli) preparando il campo per un’incisiva azione della crema che opera disgregando il sebo coagulato che occlude il follicolo.
Un vero doppio colpo da KO per il brufolo… siogliendo il sebo coagulato si libera il follicolo dal “tappo” che si era formato (la puntina bianca sul brufolo) e si consente al “vulcano” di asciugarsi.

Le vincenti soluzioni formulative e scelte di Marketing vengono quindi affidate al Team Web che con una mirata analisi del pubblico potenziale riesce a posizionare con successo l’offerta, scalando le irte classifiche di google e garantendo una sempre più ampia fruizione delle informazioni al vastissimo pubblico del web.

Il Kit Acne di Q1Shop rappresenta adesso il il prodotto di punta nelle vendite on line del sito.
(rimandiamo a questo articolo per approfondimenti sulle caratteristiche dei prodotti)

Al di là dell’efficacia del prodotto, è interessante verificare il successo del sistema adottato dal Team Aziendale dove competenze, meriti e specifiche professionalità paiono intrecciarsi in un processo di sinergie molto efficace.
In prima analisi potrebbe venir da pensare ad un merito predominante del Laboratorio di Formulazione nel realizzare prodotti efficaci ma …. forse il Laboratorio non si sarebbe applicato così proficuamente se il Marketing non avesse individuato, analizzato e così dettagliatamente descritto l’area di ricerca e sviluppo .. o forse non si sarebbe riscontrato il un così significativo successo se il Marketing non avesse intercettato una così netta domanda di mercato.
Ottimo prodotto, ottima idea, ottimo sviluppo … ma se il Web Team non avesse saputo veicolare questi bei risultati sul web sarebbero forse rimasti eccellenti trofei sulla scrivania di un Chimico Farmaceutico o di un Marketing Manager.

Colpisce, nel racconto dei protagonisti, non solo la fattiva sinergia con cui hanno operato ma proprio il concetto stretto di processo adottato (distinto da sequenza) in cui lo scambio di informazioni e valutazioni è iniziato insieme, è proseguito insieme e si è coronato insieme con una costante verifica di ogni passo in cui il “dopo” mette in discussione il “prima” e non ne è la semplice conseguenza.

Bravi Q1Shop !

I brufoli sono avvertiti 🙂