I Costi per la Registrazione del proprio Logo

I Costi per la Registrazione del proprio Logo

February 5, 2016 0 By Sylvia Allegri

L’utilizzo del proprio marchio senza registrazione fa sì che la concorrenza possa illegittimamente servirsi dello stesso per la medesima attività produttiva di beni e/o servizi, con conseguenze negative in termini di immagine e di posizione sul mercato. Per questo è opportuno Registrare sempre il Logo all’avvio dell’attività o prima, onde assicurarsene fin dall’inizio la tutela e l’uso esclusivo: il marchio registrato gode di protezione legale decennale rinnovabile. La registrazione arreca inoltre vantaggi fiscali (tra cui la deducibilità delle spese) e relativi al posizionamento del sito web dell’azienda nei più importanti motori di ricerca.

Curare la propria Brand identity con un marchio

E’ opportuno aver cura che la denominazione del marchio registrato individui esattamente la società attiva sul mercato (cosiddetto “marchio forte”), onde evitare ambiguità e confusioni che andrebbero a discapito dell’azienda ed a vantaggio della concorrenza. A tal fine è consigliabile inserire nel marchio la denominazione con cui l’impresa apparirà sul mercato.

Registrazione di un marchio d’impresa

Opzione consigliata è anche quella della Registrazione di un Logo, dal momento che il marchio composto da logo (“marchio figurativo”) è di maggior efficacia visiva. Per il costo di registrazione di un logo è opportuno rivolgersi all’ufficio brevetti. 

Dove registrare il logo

Requisiti necessari per la registrazione

La registrazione di un marchio non può essere effettuata in mancanza di determinati requisiti legalmente richiesti:

– novità e originalità: la registrazione di un marchio già in uso o altamente simile a quello utilizzato da altri, e con esso confondibile, espone al rischio di azioni risarcitorie da parte dei terzi che l’abbiano pre-registrato. Comporta, inoltre, evidenti conseguenze negative per il posizionamento dell’impresa sul mercato. Al fine di verificare l’esistenza di marchi identici, o quasi, a quello che si intende assumere si consiglia di fare un’adeguata ricerca sui registri dei marchi nazionali ed internazionali, non essendo attendibili i risultati ottenuti on line dai motori di ricerca.

Per l’efficace configurazione del proprio marchio è anche possibile rivolgersi a specialisti del settore, in grado di valersi anche di comprovate strategie di marketing.

La procedura completa per registrare un marchio aziendale

Una volta scelto il marchio in modo da non incorrere in contestazioni e da ottenere la concessione da parte dell’Ufficio Marchi Italiano, sarà sufficiente accedere al sito “ufficiobrevettimarchi.it” e compilare i moduli necessari alla richiesta.