Avvocati per cause condominiali: dove puoi trovarli?

Avvocati per cause condominiali: dove puoi trovarli?

August 24, 2021 0 By Sylvia Allegri

Chiunque viva in un condominio è a conoscenza del fatto che talvolta bisogna dover fronteggiare delle liti condominiali. Queste possono scaturire da diverse motivazioni e situazioni ma tra le più frequenti vi sono le liti a causa degli animali domestici che sporcano le aree comuni, quelle per le infiltrazioni di acqua da altri appartamenti, quelle per rumori molesti provenienti dalle abitazioni ed ancora quelle per le automobili che vengono parcheggiate fuori dagli spazi consentiti o all’interno di aree condominiali riservate.

In ogni condominio la figura dell’amministratore condominiale gioca un ruolo molto importante. Ai sensi della normativa italiana l’amministratore è l’organo esecutivo del condominio e pertanto ad esso vengono attribuite diverse funzioni tra cui quella di intervenire in caso di violazione del regolamento condominiale o quando ci sono delle problematiche riguardanti l’uso e la gestione degli spazi comuni.

Qualora anche con l’intervento dell’amministratore non si dovesse riuscire ad arrivare ad una soluzione pacifica della controversia allora bisogna portare le questioni dinanzi al giudice. Prima di questa fase è però prevista la mediazione obbligatoria che consiste nell’obbligo a carico dei soggetti coinvolti di trovare un compromesso e giungere ad un accordo. Bisogna tenere presente che nessuna tipologia di problema condominiale è esclusa dalla mediazione e che tale pratica deve essere svolta dinanzi ad un organismo di mediazione che abbia autorizzazione ministeriale.

Liti condominiali: come evitarle

Prima di soffermarci su come risolvere una lite condominiale e a chi rivolgersi nel caso in cui degeneri vediamo come è possibile evitare una lite con i condomini. La maggior parte delle cause pendenti dinanzi ai tribunali che riguardano liti condominiali, oltre che rappresentare un grande peso per la giustizia, si concludono con risvolti negativi per l’economia dei cittadini.

Proprio per queste ragioni bisognerebbe cercare di evitare le liti condominiali o quantomeno di risolverle pacificamente appena sorgono. Spesso e volentieri le ragioni per cui si litiga sono futili e si inizia con piccoli battibecchi per poi arrivare a situazioni più gravi che potrebbero essere evitate semplicemente lavorando prima di tutto sul proprio comportamento ed atteggiamento.

Ascoltare le ragioni degli altri

Per evitare di creare situazioni spiacevoli potrebbe essere sufficiente ascoltare le ragioni degli altri. Se c’è una lite da risolvere si può raggiungere un compromesso semplicemente parlando quando è il proprio turno ed evitando di sovrapporsi alle altre persone.

Creare delle relazioni

Un’ottima strategia per essere in buoni rapporti con i propri condomini e risolvere pacificamente le situazioni anche quando si è in disaccordo è creare delle relazioni. Conoscere meglio i propri vicini ed instaurare con loro dei dialoghi potrebbe rivelarsi utile in caso di problemi in quanto rende più facile comunicare.

Dominare le proprie emozioni

Di fondamentale importanza è riuscire a dominare le proprie emozioni. Finire in un’aula di tribunale semplicemente perché il proprio vicino ha parcheggiato l’auto dove non avrebbe dovuto non è certamente una strategia vincente e basterebbe semplicemente evitare sentimenti come la competitività, l’aggressività oppure l’egoismo per evitare delle liti sorte per motivi di poco conto.

Mediazione obbligatoria ed esito negativo: come procedere?

Quando all’esito della mediazione obbligatoria non si è trovato alcun accordo allora diventa necessario procedere per vie legali. Per farlo bisogna rivolgersi ad  avvocati specializzati in controversie condominiali che puoi trovare tramite il servizio di Quotalo.it, il portale italiano di intermediazione tra il cliente e il servizio o professionista di cui ha bisogno, ovviamente nella zona più vicina a lui.

Gli avvocati condominiali si occupano del diritto condominiale ovvero dell’insieme delle norme che regolano la vita delle persone all’interno di un condominio. Per la risoluzione di una lite in condominio le parti possono decidere se ricorrere all’arbitrato oppure rivolgersi ad un avvocato per cause condominiali.

Liti condominiali: a chi bisogna rivolgersi?

Quando ci sono delle liti condominiali che rischiano di degenerare in quanto non si riescono a risolvere con il semplice dialogo bisogna rivolgersi ad un legale esperto in materia condominiale. Un esperto in diritto condominiale potrà risolvere la controversia tanto per vie giudiziali quanto per vie stragiudiziali fungendo da mediatore civile e cercando un accordo tra il proprio assistito e la controparte.

Per chi non ha mai avuto a che fare con questioni legali e quindi non conosce alcun professionista o avvocato cui rivolgersi il consiglio è quello di richiedere una consulenza iniziale e confrontarsi con vari professionisti per comprendere quello che meglio si addice alle proprie esigenze.

Esistono diverse maniere per trovare un esperto di diritto condominiale come effettuare delle ricerche su siti web come Quotalo, una piattaforma il cui scopo è mettere in contatto i professionisti con i clienti e grazie alla quale poter trovare un elenco dei migliori avvocati della propria zona e poter richiedere preventivi gratuiti.