Come diventare professionisti del Trading?

Come diventare professionisti del Trading?

June 11, 2020 0 By Sylvia Allegri

Nel corso degli ultimi anni il mondo del lavoro è radicalmente cambiato: si è infatti assistito ad una modifica importante delle professioni tradizionali, e il mito del cosiddetto “posto fisso” si è di fatto elevato al ruolo di chimera. Da ultimo, la recente Pandemia, tra l’altro ancora in corso, ha dato il colpo di grazia a molte attività lavorative e soprattutto a quelle completamente organizzate “su strada”, e quindi legate a mercati estranei a quello online. Per questo motivo negli ultimi mesi si è assistito ad un ulteriore avvicinamento di massa da parte del pubblico al mondo del Trading Online e dei Mercati Finanziari: le persone stanno cercano nuove professioni e nuove fonti di reddito, consapevoli che i cambiamenti in atto difficilmente saranno reversibili e che il mercato del lavoro non sarà più quello di prima.

Chi è il professionista del Trading?

Il Trader professionista è una figura che è riuscita nel complesso intento di trasformare il Trading Online in un lavoro, e quindi nella propria principale fonte di reddito, se non addirittura l’unica. Probabilmente nessuno è potuto diventare un professionista da un giorno all’altro, poiché quasi tutti iniziano questa attività come hobby o con lo scopo di far fruttare i propri risparmi, e solo una piccola percentuale di questi riesce a far coincidere il Trading e gli Investimenti con la propria professione.

Quali sono i primi passi per diventare un Investitore professionale?

Sembrerà una banalità, ma le cose fondamentali senza le quali non si può coscientemente iniziare ad investire sono 2: la formazione e il capitale.

La formazione

Lo studio e l’arricchimento culturale specifico nella materia è un baluardo da cui non si può prescindere: senza le giuste nozioni e conoscenze non si può iniziare professionalmente nessuna attività, e figuriamoci se si parla di Mercati Finanziari, luogo in cui quotidianamente si è costretti a competere con milioni di soggetti privati e istituzionali pronti a tutto pur di fare profitto. E’ bene quindi iniziare subito un percorso di formazione che permetta di conoscere innanzitutto le basi e il funzionamento strutturale dei mercati, per poi passare a tematiche più complesse come l’analisi tecnica, l’analisi fondamentale, la gestione del money management e le strategie operative.

Il capitale

Inutile dire che senza un capitale da investire non si può intraprendere la carriera del Trader. Dopo un primo periodo in cui si fa pratica e si testano le proprie strategie su Conto demo, arriva infatti il momento di iniziare ad investire con denaro reale, a quel punto un capitale consistente diventa necessario per generare il proprio reddito e trasformare il Trading in un vero e proprio lavoro. Pensare di diventare un professionista dei mercati con un capitale di 1000 euro è un po’ come avvicinarsi al mondiale di Formula 1 con un’utilitaria. Vero è invece che ci si può avvicinare al Trading senza enormi capitali a disposizione, predisponendo ad esempio un piano di accumulo che faccia crescere tale capitale nel tempo, fino ad arrivare ad una somma di lavoro adeguata.

E’ facile la vita del Trader professionista?

Sebbene nel nostro immaginario la possibilità di lavorare da casa, o magari seduti su una spiaggia tropicale, rivesta un forte fascino, la realtà è spesso diversa dall’immaginazione. Investire sui Mercati Finanziari è un’attività complessa e spesso stressante, che richiede aggiornamento continuo e presenza costante davanti agli schermi, a volte anche durante la notte. Il Trading è un lavoro particolare anche dal punto di vista delle implicazioni emotive, perché molto spesso porta il Trader a confrontarsi con le proprie emozioni e paura, in una sfida continua complicata ma anche molto stimolante. Tra i vantaggi invece non si può non tenere in considerazione il fatto che si tratti di un’attività estremamente elastica, realizzabile comodamente da casa e magari anche con orari più facilmente gestibili rispetto al lavoro dipendente tradizionale

E quindi…

Per concludere, sebbene non sia per nulla facile approcciarsi alla professione di Trader e sicuramente non sia un lavoro alla portata di tutti, le evoluzioni che hanno caratterizzato il mondo del lavoro negli ultimi anni, e ancor più negli ultimi mesi, hanno reso questa alternativa una soluzione possibile e concreta per quanti vogliano specializzarsi in un’attività potenzialmente profittevole e sicuramente futuribile.