I vantaggi di avere l’orto in casa

I vantaggi di avere l’orto in casa

September 10, 2019 0 By Sylvia Allegri

Più gusto e nutrienti

I benefici che derivano dall’avere un piccolo orto casalingo sono davvero moltissimi. L’autoproduzione della frutta e verdura necessaria al consumo familiare garantisce prima di tutto la possibilità di avere a disposizione prodotti freschi, sani e la cui filiera è controllata personalmente. Frutta e verdura coltivata nell’orto di casa presenta un maggiore contenuto di vitamine e di sali minerali, di fatto vantando un profilo nutrizionale decisamente superiore all’equivalente che si potrebbe comprare in un supermercato. Infatti, al contrario dell’ortofrutta che si può acquistare nella grande distribuzione organizzata, coltivata prediligendo la quantità rispetto alla qualità, la concentrazione sulla piccola resa farà in modo che ogni singola verdura ed ogni singolo frutto avranno un sapore davvero inimitabile.

Sostenibilità e stagionalità

Un enorme vantaggio dell’avere un orto in casa, inoltre, è la possibilità di mangiare prodotti freschi davvero di stagione. Non solo frutta e verdura sono più saporiti quando vengono raccolti e consumati nel periodo naturale, bensì ciò contribuisce a ridurre l’impatto ambientale che ogni singolo nucleo familiare ha sul pianeta. Spesso si dice che i piccoli gesti possono fare la differenza: in realtà curare il proprio orto comporta un insieme di azioni che vanno a netto beneficio della sostenibilità ambientale, poiché non si contribuisce ad aumentare le emissioni e gli sprechi di plastica necessari per trasportare sui banchi del supermercato frutta e verdura non di stagione. Si tratta perciò di una scelta che premia in maniera netta l’ecosostenibilità e insegna anche ai più piccoli di casa ad essere maggiormente connessi con i ritmi naturali. Quando si chiede ai bambini di aiutare con l’orto, inoltre, li si coinvolge in un’attività per loro divertente e sana.
Non è necessario avere un appezzamento di terra di medie dimensioni: è possibile costruire il proprio orto anche su un terrazzo abbastanza ampio, oppure in un piccolo giardino. Bastano anche pochi metri, infatti, per avere ortaggi autoprodotti che saranno sempre di origine controllata e garantita.

Benefici economici e psicologici

Un vantaggio particolarmente importante derivante dall’avere un orto in casa si lega alla soddisfazione personale: l’attività manuale necessaria per prendersi cura di un orto apporta dei benefici dal punto di vista psicologico, poiché non solo impegna mente e corpo in un’attività rilassante ma consente anche di avere un senso di appagamento tangibile dovuto ai risultati concreti del proprio lavoro. Far crescere, raccogliere e poi apprezzare i frutti dei propri sforzi è un aspetto che contribuisce anche a migliorare l’autostima. Senza contare, inoltre, che coltivare un orticello con la propria frutta e verdura preferita permette anche un notevole risparmio dal punto di vista del bilancio familiare, che ne trarrà vantaggio. Rispetto alla frutta e verdura più insapore e più costosa, che magari proviene da Paesi lontani, con un po’ di semi e tanta attenzione è possibile ridurre i costi per il sostentamento della famiglia.