Come scegliere il modello di copertura per Gazebo

Come scegliere il modello di copertura per Gazebo

April 12, 2019 0 By Sylvia Allegri

Il gazebo è sempre stato visto come un elemento di decoro per il giardino ma, per conferirgli quel tocco di eleganza e di classe occorre saperlo scegliere nel modo giusto.

Queste strutture possono essere realizzate con materiali differenti e con diverse tecnologie costruttive.

I fattori fondamentali per la scelta

Uno degli elementi più importanti che occorre considerare durante la scelta del gazebo è la copertura. Scegliere e acquistare correttamente il telo può evitare fastidi e  problemi non di poco conto.

Quindi, la domanda è: come scegliere la copertura più adatta per il proprio gazebo?

Per poter comprendere quella che meglio si adatta alle proprie esigenze è necessario esaminare le tipologie di coperture presenti sul mercato, descrivendo le caratteristiche per ognuna in modo tale da avere tutte le idee chiare in merito a questo argomento.

Detto questo, per il gazebo si possono scegliere due tipologie di coperture:

  • coperture portanti;
  • coperture mediante teli

Partiamo dalle coperture portanti: si tratta di strutture fisse ma che per poter essere installate occorre avere a disposizione un permesso di costruzione.

Si rivelano efficaci contro piogge e contro l’azione del sole. Non occorre smontarle durante l’inverno ma possono tranquillamente rimanere fisse sul gazebo senza comprometterne l’efficacia.

Le coperture mediante teli invece, possono essere realizzate attraverso l’impiego di diversi materiali e naturalmente è bene sottolineare che in questo caso il costo varia a seconda del materiale scelto.

I materiali che vengono adibiti per realizzare i teli possono essere di:

  • poliestere spalmato: è costituito da uno strato di poliestere che garantisce resistenza all’azione del vento, dell’acqua e durevolezza nel tempo;
  • PVC: assicura la massima resistenza in caso di piogge.

Tra le due alternative dunque, qual è la migliore da prendere in considerazione?

Sicuramente la seconda opzione è quella maggiormente consigliata per via dell’alta resistenza alle piogge però il costo in questo caso è maggiore rispetto al poliestere spalmato.

Prima di acquistare il telo di copertura dunque, è doveroso verificare che sia presente un’apertura nella zona superiore del telo allo scopo di evitare durante le giornate particolarmente ventose l’effetto vela. In questo modo il telo non si rovinerà a causa del vento.

Sul sito Coperturemps.it è possibile trovare la migliore soluzione alle proprie esigenze.

I materiali di costruzione dei gazebo

I gazebo possono essere realizzati in materiali diversi quali:

  • legno,
  • ferro battuto,
  • acciaio,
  • alluminio.

Ognuno presenta dei vantaggi e svantaggi.

I gazebo in legno sono ideali per arredare una terrazza o un giardino. Lo svantaggio è che con il tempo il legno tende a sbiadire per cui è necessario di tanto in tanto eseguire una corretta manutenzione.

I gazebo in ferro battuto conferiscono un’atmosfera sofisticata soprattutto se il giardino viene arredato in stile shabby chic.

Il ferro battuto è un materiale piuttosto solido e resistente. Se si opta per questo materiale è necessario scegliere un gazebo dalla forma rotonda.

Per chi ha esigenza di voler rimuovere il gazebo allora è preferibile optare per l’alluminio o l’acciaio. A questo scopo esistono gazebo pieghevoli che si montano molto facilmente e nella stessa semplicità e velocità si possono smontare senza apportare alcun disagio.